Cécile Kyenge - Dal sito Tarsiadialetto

Trova significato
Vai ai contenuti

Menu principale:

'Nzorfa

Cécile Kyenge


In occasione della visita a Tarsia, il 22 Agosto 2013,
di Cécile Kyenge, ministro dell'Integrazione.

Tinnà vinuta aru paisi, nà matina,
cà dì carabbinijri i vij parijni chijni;
t'ana accùutu cumi nà cosa 'mpurtanti,
ppi tti vidi, s 'ammuttavini tutti quanti.
Pù ati jiuti a bisità 'u camp'i Feramunni
e tinn'accorta cumi ghè cangiat'u munnu;
adduvi nà vota c'erani lacrimi e lamijndi
mò v'aviti fatti nà fotografia, cundijndi:
quattri paroli, nà stritt' i mani, nù surrisu
“jami puri a mangià, cavimi appitittu”.
Cunsigliu cumunali ccù Sinnicu ara capa,
parìa nà prucissiona, manchi fussa nù Papa.
Gherad'a tua sulu nà visita i curtisia?
Ma cchì ccià vinuta a fà, aru paisi mij?
O unn'era mijgli, arrivata ara Citateddhra,
si pigliavis'a via di strittuli e di vineddhre,
ppì canusci e 'ncuntrà a ggenda tarsiana,
chira cà certamente 'un ti sbattijdi i mani?

 
Torna ai contenuti | Torna al menu